Miseria e nobiltà di Aung San Suu Kyi

TRADOTTO DA FEDERICA SALZANO, RILETTO DA LORENA PAPINI L’11 dicembre 2019 Aung San Suu Kyi ha difeso la Birmania dinanzi alla Corte di giustizia internazionale, minimizzando il genocidio perpetrato contro i Rohingya e giustificando le violenze commesse dalle forze armate. Come si può spiegare la posizione di questa donna da molto tempo glorificata per la […]

Leggi altro
Crédit Muriel Epailly.

Oppressione etnica in Myanmar: le oscure strategie del governo

TRADOTTO DA CLAIRE SIRITO-OLIVIER E MARGHERITA PELLEGRINI In Myanmar i musulmani Rohingyas dello Stato dell’Arakan sono vittime di persecuzioni da parte della maggioranza buddhista. Mentre la comunità internazionale si preoccupa della sorte di questa minorità etnica, il governo rimane in silenzio e inattivo. Grazie soprattutto ad Aung San Suu Kyi il Myanmar assomiglia a una […]

Leggi altro